Massaggi

massaggi1 massaggi2

Il massaggio manuale

È sicuramente il più antico e semplice metodo di guarigione proposto specialmente nelle culture orientali. È adatto a persone di ogni età e si basa sulla integrazione di varie tecniche differenti a seconda delle necessità di ogni singolo individuo. La validità del massaggio consiste su un effetto di stimolazione della circolazione sanguigna distrettuale. Ne consegue un miglioramento del trofismo cutaneo e della ossigenazione cellulare. Si tratta di una pratica che deve essere senza dubbio effettuata da mani esperte. Un massaggio troppo energico potrebbe provocare danni in casi di pazienti che presentino fragilità capillare.

Il massaggio olistico

 

 Il massaggio olistico, dal greco ” Olos ” che vuol dire Tutto, prende in considerazione l’uomo nella sua interezza (mente, corpo e anima). Serve un attento ascolto e un’accurata osservazione per interpretare il messaggio che il corpo ci manda attraverso il suo linguaggio silenzioso.

Nella sua modalità di applicazione il massaggio olistico prevede sempre una serie coordinata di manovre di base per rendere il massaggio ad azione drenante, stimolante, tonificante.

È benefico per i muscoli, la pelle, il sistema nervoso, la circolazione sanguigna e linfatica. Si va da movimenti leggeri di sfioramento al cosiddetto “impastamento”, con cui si sollevano e rilasciano i muscoli con movimenti alternati per alleviare contratture e crampi; alla frizione, pressione eseguita con pollici, dita o nocche con movimenti circolari; alla percussione, effettuata picchiettando ritmicamente con le mani le zone del corpo rigide e contratte. Ognuna di queste tecniche agisce in modo diverso e diventano la chiave d’accesso per allentare le tensioni, rilassare, ritrovare l’equilibrio interiore e migliorare lo stato di benessere sia fisico che psichico.

Il linfodrenaggio

Il linfodrenaggio ha lo scopo di liberare i tessuti cellulitici dai liquidi in eccesso e dalle tossine che ristagnano a livello connettivale sottocutaneo, favorendo il loro successivo drenaggio   verso i connettori linfatici e le stazioni linfoghiandolari annesse.

Un linfodrenaggio eseguito seguendo tutte le regole consente una migliorata ossigenazione e una riduzione delle circonferenze delle zone trattate.

Commenti chiusi